Federico Benuzzi

La scienza è spettacolo

Refactoring con l'intento di rendere la vita di Federico più semplice, e che ha portato risultati importanti.

  • Revisione del sito precedente
  • Nuova architettura
  • Web design (UI e UX)
  • Sviluppo custom in WordPress
  • Backend per gestione date
  • Blocchi Gutenberg custom

Federico Benuzzi: Dettagli del progetto

Lavora con noi

Federico è uno dei nostri clienti storici. È un attore, un giocoliere, un insegnante e un divulgatore scientifico. Propone un sacco di spettacoli, con centinaia di date ogni anno. Abbiamo data una rinfrescata al suo sito, e ne abbiamo approfittato per rendergli la vita più facile.

Col nostro aiuto la gestione delle date è diventata una passeggiata, la struttura è organizzata e coerente, e la navigazione più semplice.

Problema risolto #1: Gestione delle date in programma

Federico fa circa un centinaio di date ogni anno, in tutta Italia. Prima del nostro intervento doveva inserire i nuovi spettacoli e le nuove conferenze in programma utilizzando Gutenberg (l’editor di testo di default) o l’editor classico, modificando la pagina che li includeva tutti, e doveva trovare la riga giusta: in una pagina con 80 date già programmate doveva fare attenzione a non sbagliare il punto in cui inserire quella nuova, avendo la necessità che fossero in ordine cronologico.

Abbiamo risolto creando qualcosa di molto simile a un form: compilandolo, inserendo cioè i dati dello spettacolo, la nuova data viene creata e la cronologia è rispettata in automatico.

La scienza è spettacolo • Kappesante

Quando Federico vuole inserire una nuova data, deve semplicemente compilare questo modulo. Ci siamo spinti fin dove ci era consentito, includendo opzioni per aggiungere un link alla pagina dedicata allo spettacolo, un link all’eventuale teatro, e un link generato dinamicamente verso l’indirizzo del teatro su Google Maps, per il quale basta scrivere la via e il Comune: inserendo nel campo, ad esempio, ‘via Marconi 4 Bologna’, i visitatori saranno portati all’URL sulla mappa, già centrata su via Marconi 4 a Bologna, esattamente come se avessero effettuato loro stessi la ricerca.

Abbiamo anche incluso opzioni per lo stato della data: uno spettacolo potrebbe non essere ancora confermato (incognita maltempo in caso di spettacoli all’aperto, ad esempio), oppure potrebbe essere uno spettacolo gratuito. Abbiamo anche contemplato uno spazio per eventuali note particolari. Nel frontend, la lista degli spettacoli si presenta così:

La scienza è spettacolo • Kappesante

Qualunque modifica nel backend, anche dopo la creazione di una data, modifica il contenuto della pagina. Per rendere le cose ancora più semplici, per modificare una data già creata non è necessario compilare di nuovo il form: le modifiche sono possibili direttamente nell’elenco di tutte le date. In questo modo è possibile mantenere una vista d’insieme, dove ogni riga nella tabella è una data, e ogni colonna un campo del form. Le modifiche non hanno necessità di salvataggio, e vengono applicate immediatamente.

La scienza è spettacolo • Kappesante

Le colonne sono personalizzabili, in modo da nascondere i campi che non interessano, e la tabella può essere ordinata in base a qualsiasi colonna per avere una visuale non solo cronologica.

I visitatori vedono solo le date future, non vedono le date già trascorse: alla mezzanotte del giorno dello spettacolo, la data viene nascosta dal frontend. Per mantenere uno storico degli spettacoli abbiamo creato una pagina diversa, più snella, che raccoglie ogni data a seconda dell’anno.

Questa pagina usa gli stessi dati del modulo, ma presenta solo quelli essenziali (quando, cosa, dove), mantenendo i link attivi.

La scienza è spettacolo • Kappesante

Problema risolto #2: La Firma

Federico aveva un video molto ben fatto in cui esegue diversi numeri di giocoleria, conditi con le formule che ne descrivono la fisica. Abbiamo voluto inserirlo nella prima sezione della homepage, ma la sua firma, presente solo negli ultimi fotogrammi, meritava di essere utilizzata altrove.

La scienza è spettacolo • Kappesante

Abbiamo quindi estrapolato un singolo fotogramma, e ricreato la firma in vettoriale per poi crearne un SVG in grado di essere animato, esattamente come nel video.

La scienza è spettacolo • Kappesante

Poche linee di codice e avevamo una firma funzionante, che abbiamo usato nella homepage, in calce ad alcune righe di presentazione.

La scienza è spettacolo • Kappesante
La scienza è spettacolo • Kappesante

Problema Risolto #3: Organizzazione della mole di contenuti

In quasi 10 anni, il vecchio sito aveva accumulato un discreto numero di articoli nel blog, la quantità e la varietà degli spettacoli era aumentata parecchio, senza contare le pubblicazioni (Federico ha scritto libri godibilissimi), i corsi di aggiornamento, e le conferenze-spettacolo su diversi temi, tutti attuali e di interesse pubblico (ludopatia, cambiamenti climatici, fake news). C’era bisogno di organizzare meglio la navigazione.

Abbiamo usato gli argomenti trattati nel blog per creare un elenco dei tag associati ai post, che funziona da filtro: si possono leggere tutti gli articoli o vedere solo quelli riguardanti un argomento specifico.

La scienza è spettacolo • Kappesante

Allo stesso modo, ma in maniera più profonda, è stata rivista la disposizione e la struttura degli spettacoli, con una navigazione più chiara e strutturata.

La scienza è spettacolo • Kappesante

Per lasciare un po’ libertà di modifica al layout di alcuni contenuti, cosa che a Federico piace molto, abbiamo creato alcuni blocchi custom per Gutenberg, per disposizioni a colonne multiple e altre funzionalità.

Problema Risolto #4: Audience e Mailing list

Nel mesi di marzo e aprile 2024 ci sono stati 60 nuovi iscritti alla mailing list (in media uno al giorno, +22,45% rispetto a settembre 2023), nessuna nuova cancellazione (15 totali da settembre 2023), per un totale dello 0,68% del tasso di abbandono, dimezzato rispetto ai 6 mesi precedenti (era già estremamente basso, 1,35% circa).

Importante anche il dato sulla provenienza delle visite: per il solo mese di aprile, il 45,64% viene da ricerche organiche, mentre solo il 29% dai social, senza nessuna strategia di content marketing. La SEO è stata puramente tecnica e sta funzionando a dovere.

La scienza è spettacolo • Kappesante

Per quanto riguarda il traffico generato, Federico ha superato le 1000 visite uniche e più di 2300 pagine visitate in aprile 2024, arrivando a quasi 25.000 visite e a circa 50.000 pagine in 5 mesi. La durata delle visite è aumentata e la percentuale di bounce è diminuita. Quasi la metà dei visitatori ha visitato la pagina delle date: sono persone che vogliono sapere dove e quando Federico fa uno spettacolo (e quindi pagarlo), oppure organizzatori che vogliono sapere quando è libero per invitarlo (e dunque pagarlo).

Federico riesce a rimanere piuttosto attivo sui social network, ma abbiamo voluto rendergli la vita ancora più facile. Sono due piccole automazioni, che partono ogni volta che pubblica un nuovo articolo sul suo sito: viene creato un post su Facebook senza nessun intervento manuale (che include l’immagine di copertina, il titolo, un estratto, e un link all’articolo) e viene inviata una mail agli iscritti della sua mailing list, con un link al post.

Una piccola terza automazione riguarda la pubblicazione, che si innesca regolarmente una volta al mese: gli articoli pronti per la pubblicazione sono messi in programma, e il 5 di ogni mese il nuovo post va online senza doversene ricordare.

Continuiamo a credere profondamente nel fatto che un sito web (e non i social, dati alla mano), debba essere il fulcro attorno al quale sviluppare la propria attività.

Il verdetto del cliente

Non solo il sito che mi ha confezionato calza come un vestito di alta sartoria (oltre a essere veloce, funzionale, leggero…) ma anche nell'assistenza è top. Risponde e risolve in giornata.

Report sulle performance

Una pagina che impiega meno di 2 secondi per cricarsi, oltre i quali viene percepita lenta, viene abbandonata (in media) solo nel 9% dei casi. Quando si raggiungono i 5 secondi la percentuale arriva al 38%.
È fondamentale che i contenuti appaiano rapidamente, e parte del nostro lavoro è assicurarci che il caricamento venga percepito come istantaneo.

Il contenuto principale della pagina è visibile in circa 0,7 secondi, grazie ad alcuni accorgimenti il contenuto più pesante è pronto in meno di un secondo, e la homepage si carica completamente in un secondo e mezzo. Voto massimo e punteggi altissimi, il sito è veloce.

Curioso? Puoi visitare il sito: Federico Benuzzi.

Ovviamente c'è molto altro, in questo progetto, che non vedrai mai, ma dovrebbe comunque darti un'idea di ciò che abbiamo fatto per Federico Benuzzi.
Se vuoi assumerci per il tuo progetto, contattaci.